I tempi verbali dell'indicativo - "Vetro sporco, amico, vetro sporco"

Completa la frase coniugando i verbi tra parentesi

Negli spazi bianchi inserisci la forma verbale appropriata, e poi premi "Verifica le risposte" per controllare le tue risposte. Usa il bottone "Indizio" per ottenere informazioni sul tempo verbale da usare. NB: ogni volta che richiedi un Indizio, perdi qualche punto!
La periferia di Milano (2002)
1. Cerco l'ombra e (finire) sotto il Ponte della Ghisolfa. Le macchine (sfrecciare) rumorose sopra la mia testa.
2. Mi fermo lì. "Vetro sporco, amico, vetro sporco", (dire) a un uomo di una certa età alla guida di una Micra gialla. "Vai a lavorare!", mi urla la moglie. Il marito mi (allungare) quaranta centesimi. La donna lo (insultare), (cominciare) a litigare furiosamente.
3. A Roma tutto è nelle mani di romeni e zingari. Nelle strade della Capitale romeni e zingari ai semafori (soppiantare) polacchi e marocchini.
4. Per la maggior parte (essere) ragazzi e bambini, divisi in clan familiari, che dalle 7 alle 18 si trovano soprattutto nelle zone dell'Eur, di viale Marconi, Porta Maggiore, Verano e Prati. Mediamente (incassare) tra i 15 e i 35 euro al giorno.
5. In piazza della Radio c'è una famiglia di romeni e cittadini dell'ex-Jugoslavia che (vivere) nei campi rom della zona: Florian, 40 anni, e cinque ragazzi, tra i 16 e i 20 anni.
6. "Arriviamo qui tutti i giorni alle 7 del mattino, perché c'è più traffico - spiega Florian. - Non (lavorare) soltanto nei giorni di festa o la domenica".
7. "Spesso gli automobilisti ci (mandare) a quel paese, dicono 'Vai via zingaro, vai a lavorare' - aggiunge uno dei ragazzi. - (guadagnare) 10-20 euro al giorno, quello che basta per mangiare qualcosa la sera. Siamo in Italia da 3 anni, ma fino ad ora non (riuscire) a trovare un lavoro migliore".

Questo esercizio è basato su due articoli, apparsi online sul sito di Repubblica e del Messaggero il 28/8/2007 e il 29/8/2007.
Creato da Andrea Fedi e Giuseppina Mazzella (2007). Modificato il 30 ottobre 2007.